26 Maggio….le Onoranze Funebri avranno da lavorare….

oronzo cana allenatore di serie a

Fermatevi un istante e pensate a quello che avete fatto ieri. Si perchè il 26 Maggio dovrà ripetersi il “clone” della giornata trascorsa 24 ore fa, perchè le partite si vincono anche a livello scaramantico e la finale di Coppa Italia 2013 non vale solamente una stella su una maglietta o una stagione…vale la “vita calcistica e non, di milioni di persone”

Quindi appuntarsi e seguire questo piccolo decalogo :

  • Svegliarsi alla stessa ora
  • Andare al bagno con le stesse movenze e nel caso sporcare la tavoletta ..(se necessario)
  • Uscire di casa per andare a lavoro utilizzando gli stessi vestiti, gli stessi mezzi, gli stessi orari
  • Se non siete andati a lavoro che sia per lo stesso motivo per cui ve ne siete stati a casa!
  • Indossare gli stessi abiti
  • Pranzare nello stesso posto, con le stesse persone, con gli stessi amici, con gli stessi colleghi (se assenti sarà un cattivo presagio e lo capirete da Voi che la partita è già segnata a nostro sfavore )
  • Uscire da lavoro alla stessa ora non un minuto prima ne un minuto dopo
  • A cena stesso cibo, stesse persone a tavola e stessa occupazione di posti

Queste piccole cose, possono aiutarci a vincere una partita che per quanto mi riguarda già “me fa venì il mar de core”..

Quindi il 26 Maggio questa sarà la mia giornata:

  • Mio figlio dovrà svegliarmi alle 07:26 dicendomi “Papà..di là”
  • Dovrà lasciare 50 ml di latte
  • Io dovrò stare a casa quel giorno ( sperando di non starci come in questi 2 mesi per malattia e sopratutto per il motivo per cui ci sono stato….)
  • Indosserò le mutande a righe blu e nere , calzini dello stesso colore, scarpe da ginnastica e maglietta dell’adidas nera (modello arbitro di basket)
  • Alle 10:20 dovrò recarmi a comprare la pizza al Forno di Via Tarquinio Prisco e prendere 4 pizzette rosse e 1€ di pizza bianca
  • Dovrò recarmi al parchetto con mio figlio, cercare un bimbo di nome Rocco e sua madre e farli giocare a pallone mentre urlano “Totti GO”
  • Alle 12:00 dovrò tornare a casa a prepare pasta e patate per  mio figlio e mentre giro la minestra dovrà squillare il mio telefono con Andrea che mi chiede se sono pronto per la partita
  • Alle 14:00 dovrò “forzatamente” mettere a dormire Francesco mentre guardiamo il “libro della Jungla”.
  • Inviare un sms di invito a vedere la partita a casa mia ad Alessandro e lui mi dovrà rispondere nello stesso modo
  • Il pomeriggio di nuovo parchetto fino alle 19:00
  • Ordinare dal Re della Pizza di Via Appia, le stesse 5 pizze per me ed i miei amici ( 2 Margherite – 1 Marinara – 1 Napoli – 1 Patate e Mozzarella, 5 crocchette prosciutto e mozzarella e 5 suppli ) per le 20:20
  • Gli orari di arrivo dei miei amici dovranno essere rigorosi e nella stessa sequenza di arrivo!
  • I parcheggi delle loro macchine e dei loro scooter dovranno essere quelli di ieri a costo di spostare a mano eventuali macchine che occupano quei posti!
  • Uscire alle 20:00 per andare a prendere le pizze e ritirarle alle 20:30….
  • Arrivare a casa ed accendere il televisore mentre la Rai inquadra Totti che si scambia il gagliardetto con il capitano della squadra avversaria

A quel punto con i defibrillatori a portata di mano, le onoranze funebri a 1 passo da casa, vivrò la giornata più “ansiogena” della mia vita….perchè quella del 26 Maggio per me non sarà una partita come tutte le altre, sarà la partita che segnerà o l’apoteosi o il tracollo di una tifoseria….

E lo ammetto si, ieri ad inizio partita speravo di uscire, perchè un derby in finale può compromettere seriamente le coronarie di una persona…

Comunque vada, Forza ROMA! 😀

Questa voce è stata pubblicata in sport e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.